22/03/2024
Filati, Stile e Tendenze, T Network
Esposizioni, musei, spazi culturali che del tessile e dei filati hanno fatto il loro centro. Dove si trovano?

Si trova negli spazi dell’ex Convento di Santa Chiara, già opificio Levi, il Museo del Tessile di Chieri che custodisce il primo nucleo della raccolta di oggetti dell’attività tessile chierese. Ad essere esposti sono oggetti tradizionalmente impiegati per lo svolgimento di attività manuali collegate al lavoro agricolo, tra cui a spiccare sono gli attrezzi usati per la coltivazione del gualdo, per la tintura in azzurro delle pezze, per la bachicoltura, per la filatura e tessitura di cotone e lino e seta, per l’imbiancatura del tessuto di cotone. Nelle sale del Museo trovano però spazio anche pregiati documenti chieresi dedicati al processo di rinnovamento tecnologico dell’industria tessile. Provengono infine da collezioni private e da donazioni di imprenditori diversi filatoi, orditoi verticali e orizzontali, telai a mano, campionari, strumenti di misurazione ed accessori come pettini di canna, navette a punte dritte e a punte incurvate. Conservate sono infine anche alcune parti di telaio Jacquard che venne introdotto a Chieri nella prima metà dell’Ottocento. I telai più antichi conservati al Museo dei Tessile risalgono al secolo XVI.

Share on...

Keep in touch!

Iscriviti alla newsletter

Credits

Graphic design and web development: 3PM Studio
Copywriting: Raffaella Borea
SEO: Gilberto Rivola
Photography: Marzia Pozzato