24/02/2022
Filati, T Network
13 studentesse del corso di specializzazione in Creative Knitwear Design organizzato dall’Accademia Costume& Moda in collaborazione con Modateca Deanna in visita in azienda

“Accorciare le distanze tra il mondo della scuola e quello del lavoro è una priorità assoluta per permettere agli studenti di poter avere una visione realista del contesto in cui si troveranno ad operare al termine del loro percorso di istruzione. Per questo accogliamo sempre con entusiasmo le classi che ci vengono a trovare interessate a toccare con mano il mondo dei filati”, ha commentato così Lincoln Germanetti, AD di Tollegno 1900, la visita delle iscritte al Master 2022 in Creative Knitwear Design. Le tredici partecipanti al Master organizzato dall’Accademia Costume&Moda di Roma in partnership con Modateca Deanna, hanno potuto così vedere nel concreto i processi produttivi aziendali e comprendere gli step che portano allo sviluppo di ogni capo. “Alle nostre visitatrici – spiega Nicoletta Meriglio, responsabile del coordinamento moda e fiere dell’azienda – provenienti non solo dall’Italia, ma anche da altri paesi Europei, dall’India e dal Sud America, abbiamo mostrato la nostra tintoria automatizzata, per far comprendere come nascono i colori, e tutta la parte storica della nostra azienda come la Sala Luce e l’Archivio: una panoramica tra heritage e innovazione”. A conclusione del tour, la classe si è confrontata con l’AD dell’azienda che ha raccontato il mondo di Tollegno 1900, ponendo l’accento sulla sua anima sostenibile, sulle nuove frontiere delle certificazioni, sempre più globali, e sul prodotto che maggiormente la rappresenta: Harmony. “Per lasciare un segno tangibile dell’incontro, abbiamo lasciato ad ogni studentessa una cartella Harmony Pocket e un Collection stitches book perché fossero di buon auspicio per la loro carriera”, conclude Meriglio.

Share on...

Keep in touch!

Iscriviti alla newsletter

Credits

Graphic design and web development: 3PM Studio
Copywriting: Raffaella Borea
SEO: Gilberto Rivola
Photography: Marzia Pozzato